IPAF InForma

IPAF Informa 2022
Added 15 Feb 2022
Ultimo aggiornamento

Risorsa disponibile anche in:

Organo Ufficiale Italiano IPAF di cultura della sicurezza nell'accesso aereo

Sono le persone a far funzionare le organizzazioni di successo

Se il 2020 è stato uno dei più impegnativi nella storia di IPAF, il 2021 si è rivelato sorprenden-temente produttivo su molti fronti. Mentre il mondo cerca di rimettersi in sesto, IPAF rimane concentrata per sostenere l’industria dell’accesso aereo, progredire negli obiettivi chiave e raf-forzare il nostro team e i soci.

La cosa forse più evidente è che la pandemia ha mostrato l’importanza di una risorsa chiave: le persone. A partire dal nostro personale, i rappresentanti nazionali e regionali fino ad arrivare alle aziende a noi associate, sono le persone a far funzionare tutte le buone organizzazioni.

Lo scorso anno abbiamo visto un cauto ritorno agli eventi dal vivo: nel Regno Unito, con Vertikal Days e IPAF Elevation; in Germania con Platformers’ Days e A+A. Un momento per me particolare è stato poter partecipare al GIS a Piacenza, in Italia. È stato bello tornare agli eventi fisici, incon-trare i nostri entusiasti soci e simpatizzanti italiani; ci ha ricordato cosa ci siamo persi durante la pandemia. 

Anche per quanto riguarda gli eventi virtuali il programma di IPAF era pieno, con l'IPAF Summit & IAPA's tenuto ad aprile e i nostri webinar gratuiti, che hanno riscontrato grande popolarità all'interno del settore.

Nel corso dell’anno passato, IPAF è stata in una buona posizione finanziaria per sostenere i nostri soci e il settore in generale: ciò ci ha consentito di offrire facilitazioni sulle quote di rinnovo e di lavorare duramente per aumentare il numero di corsi di formazione. 

Con l'aggiunta di nuovi vantaggi, di una campagna marketing coordinata e della nuova categoria IPAF Safety Professional, abbiamo aumentato i nostri associati raggiungendo l'obiettivo di arrivare a fine anno con oltre 1.500 membri, già raggiunto a inizio dicembre.

Inoltre, abbiamo ampliato la nostra offerta formativa, introducendo un nuovo corso di “valu-tazione del contesto di lavoro” e lanciando il nuovo corso di “carico e scarico” migliorato in più lingue, compreso l’italiano.

Come nella maggior parte degli altri paesi del mondo, anche per l’Italia IPAF è entusiasta di of-frire la sua nuova applicazione digitale ePAL per gli operatori dell’accesso aereo, che consente di certificare la formazione e di generare la IPAF PAL Card in formato digitale. Questo ci permette di ridurre i tempi di elaborazione e l'impatto ambientale, ma fornisce un importante serie di vantaggi anche agli operatori - non ultima la possibilità di registrare digitalmente il tempo di uso dell'attrezzatura e di segnalare in tempo reale gli incidenti al portale IPAF.

Se gli ultimi due anni ci hanno insegnato qualcosa, è che la vita nell’accesso aereo non si ferma mai: dobbiamo essere pronti ad affrontare tutte le sfide che il futuro ci riserva, trasformando ognuna di esse in un’opportunità per lavorare in modo più sicuro, intelligente e sostenibile. Se mettiamo le persone al primo posto, continueremo a superare le avversità. Spero che la nuova edizione della rivista IPAF InForma vi piaccia e possa accompagnarvi durante tutto il 2022. Infine, spero di incontrarvi tutti nuovamente a Europlatform, che quest’anno si terrà proprio in Italia, a Roma.

Peter Douglas, CEO & DG di IPAF