I simulatori di PLE dovrebbero migliorare ma non sostituire i corsi di formazione IPAF reali

Strategia XR di IPAF

Secondo il documento strategico sulla eXtended Reality (XR) pubblicato da International Powered Access Federation, le tecnologie come la realtà virtuale (VR) e i simulatori di piattaforme di lavoro elevabili (PLE) miglioreranno la formazione degli operatori, anche se non sostituiranno i test pratici a breve termine.

Nel 2018, IPAF ha condotto una consultazione di settore per questa nuova tecnologia, producendo un documento strategico dettagliato e basato sui risultati. I membri di IPAF hanno collaborato alla redazione di un documento sulle politiche relative all'utilizzo efficace e sicuro dei sistemi di realtà virtuale per addestrare gli operatori di PLE. Ciò ha prodotto una serie di indicazioni innovative che verranno implementate nel 2019.

Tim Whiteman, CEO e DG di IPAF, aggiunge: "Il settore della formazione delle PLE è coinvolto nella rivoluzione della realtà virtuale, con simulatori di PLE talmente avanzati da spingere gli operatori a cercare l'imbracatura virtuale durante l'utilizzo degli stessi o a chiedere di scendere dal simulatore a causa delle vertigini o della cinetosi.

"Volevamo consultare ogni soggetto coinvolto: persone che non avevano mai utilizzato una PLE, istruttori IPAF senior, bambini delle scuole, pionieri dell'accesso aereo e dirigenti di importanti industrie, società di noleggio e produttori".

IPAF ha utilizzato un sofisticato simulatore PLE sviluppato da un'azienda membro dell'associazione per determinati eventi, fra cui IPAF Summit a Miami, Stati Uniti, Intermat a Parigi, in Francia, Vertikal Days and Elevation nel Regno Unito, Conferenza IPAF Asia a Kuala Lumpur, Malesia ed Euro Institut: Health & Safety Forum al Parlamento Europeo di Strasburgo, in Francia.

IPAF ha portato il simulatore anche in altri eventi dedicati alle persone che abbandonano il college, agli operatori edili e della salute e sicurezza, in modo da ampliare il coinvolgimento di base e offrire informazioni per la consultazione non solo agli specialisti dell'accesso aereo. Le persone che hanno provato il simulatore o le applicazioni o simulazioni di VR dovevano rispondere tramite un sondaggio online sul sito Web IPAF.

Tim Whiteman aggiunge: "Il feedback ricevuto da IPAF è stato eccellente. Negli ultimi mesi del 2018, un team IPAF ha redatto un documento strategico sulla realtà estesa, definendo indicazioni e obiettivi chiave e sviluppando una strategia per l'implementazione nel 2019 e negli anni successivi".

Tra le conclusioni generali relative alla consultazione sono state indicate le ragioni di base per l'utilizzo della XR per migliorare la formazione: nessuna tecnologia di precedente generazione è stata in grado di rivoluzionare l'offerta di conoscenze e competenze fornite da IPAF ai candidati per lavorare in modo sicuro.

Una delle preoccupazioni sollevate dagli intervistati era legata alla possibilità che l'uso esclusivo della XR per la formazione degli operatori potesse creare "un senso di invincibilità", poiché gli operatori potevano riavviare la simulazione dopo un incidente. IPAF ha scelto di non imporre l'uso della tecnologia XR nei corsi di formazione, senza però impedirne l'adozione per migliorare la formazione.

IPAF ha escluso lo sviluppo di apparecchiature o simulatori XR, scegliendo lo sviluppo di un sistema in grado di rivedere, approvare e certificare l'hardware e software XR utilizzabile per interfacciarsi con un programma di formazione IPAF, in particolare la qualifica IPAF PAL+, o ricoprire altre funzioni chiave per agevolare la conoscenza e la formazione sulla sicurezza in relazione all'uso di PLE e PLAC.

Secondo il documento strategico di IPAF, è possibile usare la XR per:

  • integrare linee guida e indicazioni di IPAF per l'uso sicuro dell'accesso aereo
  • migliorare l'apprendimento per gli operatori
  • migliorare la sicurezza degli operatori

Inoltre, il documento propone le seguenti indicazioni principali:

  • È possibile usare i simulatori per preparare i candidati ai test pratici.
  • La realtà aumentata (AR) migliora l'ispezione pre-utilizzo delle PLE e ottimizza l'addestramento pratico e teorico.
  • I video interattivi a 360° possono contestualizzare i rischi associati all'uso delle PLE.
  • I simulatori di VR possono ricoprire un ruolo importante nella formazione di aggiornamento e nella verifica delle competenze degli operatori.

Il documento strategico XR IPR è stato approvato per la pubblicazione dal Consiglio e Comitato IPAF negli ultimi mesi del 2018 e pubblicato nel gennaio 2019.

IPAF sta lavorando a stretto contatto con membri e sviluppatori di hardware e software XR per implementare la propria strategia XR, che fornirà un quadro e termini di riferimento per gli utenti che intendono applicare o adottare tale tecnologia per migliorare
la formazione accreditata o riconosciuta e integrare l'uso sicuro dell'accesso aereo in tutto il mondo.
Per ulteriori informazioni sulla strategia XR di IPAF, visitare www.ipaf.org/XRstrategy

Altre notizie che potrebbero interessarti

  • IPAF è stata nominata a due European Association Awards grazie alla candidatura nelle categorie Best Provision of Industry Information and Intelligence e Best Association Conference (meno di 225 delegati). I vincitori verranno annunciati a marzo.

  • IPAF ha firmato un accordo con l’Associazione spagnola per il noleggio di macchinari e attrezzature (ASEAMAC) per la collaborazione su progetti ed eventi e per offrire sconti sui costi di sottoscrizione per abbonamenti ed eventi ai soci di ciascuna organizzazione. L’accordo è stato firmato da Tim Whiteman, CEO e Amministratore Delegato di IPAF, e Juan José Torres, Presidente di ASEAMAC, alla Conferenza annuale di ASEAMAC a Madrid, Spagna.

  • IPAF lancerà ufficialmente la sua campagna mondiale sulla sicurezza 2019 presso il bauma, la grande fiera sulle apparecchiature di costruzione, che si terrà a Monaco, in Germania, dall'8 al 14 aprile 2019. Lo stand di IPAF è confermato (711 nella sala C4 dell'area di esposizione) e presenterà anche un sofisticato simulatore PLE, che si è dimostrato molto popolare negli eventi IPAF del 2018.