La sostenibilità è la chiave per la ripartenza dalla pandemia, secondo il Summit digitale

ePAL presentation photo.png

La sostenibilità, digitalizzazione e adozione delle nuove tecnologie sono elementi chiave per ripartire dopo la pandemia di coronavirus, secondo i relatori del Summit di quest’anno della International Powered Access Federation (IPAF), ospitato per la prima volta come evento virtuale insieme alla premiazione digitale degli International Awards for Powered Access (IAPA) il 18 marzo 2021.

I temi del vertice IPAF saranno la sostenibilità nell’accesso aereo in senso lato, i problemi del lavoro sicuro ed efficace nell’era post Covid-19 e le opportunità offerte dall’innovazione digitale e tecnologica per eseguire un lavoro in quota senza rischi e ottenere una formazione di qualità.

Suzannah Nichol, CEO di Build UK, ha affermato quanto segue durante la presentazione di apertura del Summit: “Come è possibile espandere e costruire imprese sostenibili? Dobbiamo pagare i fornitori in tempo, trattare equamente il personale e investire nelle nuove tecnologie. Questi sono gli elementi in comune fra IPAF e Build UK. Eseguiamo un benchmark dei membri: gran parte paga i fornitori entro 30 giorni. Anche se non tutti offrono questi livelli, abbiamo fatto grandi passi in avanti su questo tema.

“Vogliamo anche rendere il settore più efficiente, ridurre gli sprechi e aumentare la produttività. Il nostro settore spinge ad acquistare più moduli possibile, anche se superflui, aspetto che ci ha spinto a creare un nuovo quadro di prequalificazione, il Common Assessment Standard, che farà risparmiare al settore fino a 1 miliardo di GBP all’anno, ridurre i documenti cartacei e usare il personale di maggior valore per attività più produttive.

"Infine, ci dedichiamo al personale: reclutare, formare e trattenere i talenti. Senza personale capace, non possiamo lavorare. Dobbiamo portare entusiasmo, passione e competenze nelle scuole per incoraggiare i giovani a entrare nel nostro settore. Le modalità di formazione del personale sono un elemento importante e IPAF è un punto di riferimento in tal senso. Dobbiamo creare nuovi luoghi per lo studio e incoraggiare i giovani a usarli. Infine, il lavoro flessibile è stato un grande cambiamento nell’ultimo anno.

"Le persone che hanno partecipato a questo evento potranno lavorare in modo diverso: ognuno potrà migliorare il settore e dobbiamo tutti chiederci cosa sia possibile fare in tal senso".

In risposta alle domande sul futuro dopo la pandemia, ha aggiunto: "Il settore edile sta tenendo duro e le cifre di febbraio 2021 evidenziano un ritorno ai livelli precedenti alla pandemia, anche se stiamo ancora recuperando i lavori arretrati: dovremo fare il possibile per rendere che il Regno Unito un eccellente Paese per fare business in futuro".

Søren Brogaard, il nuovo CEO della Trackunit, e Peter Douglas, CEO e DG di IPAF, hanno presentato la partnership delle due organizzazioni per la produzione della nuova applicazione ePAL per dispositivi mobili, destinata a rivoluzionare le modalità di memorizzazione e condivisione delle certificazioni di formazione degli operatori tramite carte PAL digitali, registrando anche il tempo di utilizzo dell’attrezzatura.

IPAF ha annunciato l’istituzione di un nuovo comitato per le ePAL che definirà i miglioramenti futuri dell’app e la sicurezza del settore, raccogliendo il feedback di membri IPAF, produttori di attrezzature, appaltatori e soprattutto operatori.

Secondo Peter, la nuova applicazione offrirà enormi benefici dal punto di vista ambientale e della sostenibilità. Occorre ridurre le risorse fisiche necessarie per il processo di emissione e certificazione della carta PAL, che in un anno ammontano a una colonna di carta e plastica alta 130 metri spedita dal fornitore, a IPAF, al centro di formazione e ai candidati. "Dopo cinque anni, il candidato cestinerà questi materiali per iniziare daccapo. La nuova app ridurrà il numero di passaggi necessari per l’elaborazione di una carta PAL Card, eliminando i rifiuti".

Secondo Søren, l’applicazione è stata "in lavorazione per lungo tempo, almeno in termini di lista dei desideri del settore, ed è ormai completa. Essa consentirà di comunicare con gli operatori e creare un database centralizzato delle loro attività. ePAL è il nostro impegno per la collaborazione tra operatore ed ecosistema digitale".

Il creativo ha eseguito una dimostrazione digitale della nuova applicazione ePAL, aggiungendo: "Sappiamo tutti che la compilazione dei registri cartacei degli operatori è un’operazione molto complessa. Per la prima volta, questa applicazione offrirà un database centralizzato per registrare le attività di un operatore, che sarà possibile rendere anonimo e condividere in tutto il settore.

"Possiamo usare l’app anche per incoraggiare e agevolare la segnalazione di un incidente reale o mancato attraverso il nuovo portale di segnalazione IPAF. Speriamo di creare un futuro digitale più sicuro per gli operatori".

Karel Huijser (JLG), Pierre Boels (Boels) e Norty Turner (United Rentals) hanno chiuso il Summit con una tavola rotonda virtuale moderata da Murray Pollok, direttore editoriale di Access International, che ha posto il seguente quesito: "Il settore dell’accesso aereo sta facendo abbastanza per la sostenibilità?"

Secondo Pierre, l’accesso aereo si trova in una "buona posizione", ma "tutti richiedono l’energia delle turbine eoliche senza accettarne l’installazione vicino casa". Inoltre, il settore potrebbe essere più proattivo nella commercializzazione di macchine più pulite a propulsione elettrica, ma occorre bilanciare costi e spese per i clienti.

Norty ha controbattuto: "Esiste un settore in grado di agire in modo sufficiente in tal senso? Non credo. Dobbiamo cercare nuove opportunità per fare di più. Pierre ha ragione, alla fine tutto dipenderà dall’economia. È sufficiente osservare il settore automobilistico, che sta cambiando radicalmente. Occorrerebbe qualcosa di simile anche nel settore edile, in modo da equilibrare le necessità economiche e la spesa di mercato".

Quindi, ha indicato i piccoli cambiamenti apportati dalla United Rentals, come ad esempio il passaggio all’illuminazione a LED, l’abbandono dei lubrificanti a base di petrolio o l’utilizzo di un sofisticato software di instradamento per ridurre le emissioni durante le consegne della flotta. Pierre considera il settore dell’accesso più avanzato di altri impianti in termini di capacità delle macchine elettriche, considerando gli utenti finali degli appaltatori più attenti alla sostenibilità su tutta la linea. 

Karel ha fatto anche paragoni con il settore automobilistico, sottolineando l’importanza degli investimenti e dell’adozione delle batterie per favorire l’innovazione e la convenienza. "La consapevolezza di questo problema è molto alta in Europa, soprattutto in Scandinavia, mentre gli Stati Uniti stanno iniziando a recuperare il ritardo e aumentare la domanda di soluzioni ad alimentazione elettrica".

La conversazione ha toccato il modo in cui il noleggio dell’accesso aereo incarna l’economia circolare, l’importanza dell’aumento della durata delle macchine e batterie, l’utilizzo di strumenti come il calcolatore della CO2 prodotta dalle attrezzature della European Rental Association (ERA) e le strategie di fine vita delle macchine per l’accesso aereo.

I partecipanti hanno concordato sul fatto che la pandemia non debba fermare la spinta verso la sostenibilità. Pierre ha aggiunto: "Il passaggio ai sistemi ecologici è irreversibile". Ha presentato alcune opportunità per "passare a sistemi ecologici", come ad esempio ridurre i viaggi d’affari e usare le videoconferenze. Norty ha aggiunto: "Credo che gli eventi come questo torneranno a svolgersi di persona alla fine della pandemia".

Ciascuna presentazione e discussione principale sarà intervallata dall’annuncio dei vincitori delle categorie degli IAPA 2020-21, dalle presentazioni video degli sponsor e da una sessione di networking virtuale di chiusura fra i delegati. Verrà proiettato anche un video che illustra il modo in cui le aziende che appartengono a IPAF hanno sostenuto clienti, comunità o enti di beneficenza durante la pandemia.

L’evento è stato presentato da Mark Durden Smith, un conduttore televisivo del Regno Unito. Grazie al sostegno degli sponsor, la registrazione all’evento è stata gratuita e hanno potuto partecipare più di 1.000 persone provenienti da 67 Paesi.

Peter Douglas, CEO di IPAF, dichiara: "Nonostante la pandemia, i partecipanti di tutto il mondo hanno ascoltato relatori di qualità e partecipato ai festeggiamenti dei vincitori degli IAPA. Ringraziamo CMC, Sinoboom, Trackunit, ZTR, Hinowa, Alimak e Imer Group per la sponsorizzazione".

Per visionare una registrazione del summit IPAF, consultare le nomination degli IAPA e i vincitori di categoria o ottenere informazioni sullo sponsor dei video di supporto sul Covid-19, accedete al sito www.iapa-summit.info.

Altre notizie che potrebbero interessarti

  • A seguito del miglioramento e dell’aggiornamento dell’interfaccia utente, i soci e i non soci che registrano i dati sul portale IPAF per la segnalazione degli incidenti sono ora in grado di accedere a nuove funzioni sulla dashboard, che consentiranno loro di monitorare le proprie statistiche sulla sicurezza.

  • Gli operatori possono ora usufruire di una formazione completa sulle PLE con certificazione ISO in Estonia e Lettonia. Questi Paesi si aggiungono alla Lituania nell'offerta di corsi sviluppati da IPAF tramite Ramirent, che oggi dispone di centri di formazione con certificazione IPAF in tutti i Paesi baltici.