Conferma del team presidenziale IPAF e dei cambiamenti del consiglio di amministrazione durante l'AGM

IPAF AGM 2022

Il nuovo team presidenziale della International Powered Access Federation (IPAF) è stato confermato. Karin Nars della Dinolift è stata ufficialmente eletta prima donna presidente della federazione durante l'AGM 2022, tenuto come riunione fisica per la prima volta dopo tre anni di attività digitali dovute alle restrizioni della pandemia.

Oltre alla conferma di Karin Nars come successore di Norty Turner della United Rentals, giunto ormai al termine del lungo mandato di presidente iniziato nell'ottobre 2019, Karel Huijser della JLG è stato confermato vicepresidente e Kai Schliephake della Partnerlift nuovo vicepresidente di IPAF.

Norty Turner è subentrato a Nick Selley della AFI-Uplift nel ruolo ex officio di presidente uscente del consiglio IPAF, mentre Nick si è dimesso da tale organo. Jacco de Kluijver della Terex Aerial Work Platforms (Genie), come membro del Board IPAF alla fine del 2021, è stato confermato durante l'AGM 2022.

Nel discorso di commiato, Norty Turner ha affermato che, nei primi mesi del proprio mandato: "ha aiutato la federazione e sostenuto i soci nel superamento delle fasi iniziali della pandemia e dell'isolamento mondiale", aggiungendo di essere rimasto colpito dal modo in cui erano stati raggiunti numerosi importanti obiettivi fissati dalla federazione, tra cui attenzione alla sostenibilità, adozione delle nuove tecnologie, adattamento dei nuovi corsi IPAF alle applicazioni di eLearning/VR, offerta dell'applicazione mobile ePAL e ottimizzazione della tabella di marcia per progettisti e tecnici e di apprendistato IPAF.

"Oltre a tutto questo, per la prima volta nella storia di IPAF abbiamo restituito qualcosa ai soci. Nel 2021 abbiamo applicato uno sconto del 25% a tutti i soci al momento del rinnovo dell'iscrizione. Grazie a cifre della formazione superiori alle aspettative della fine del 2021, tutti i centri al mondo hanno ricevuto un ulteriore sconto per ciascun candidato formato durante l'anno".

"Infine, sono lieto di annunciare che il surplus ottenuto nel 2021 verrà utilizzato per evitare aumenti del prezzo di iscrizione ai corsi di formazione per il 2022 presso i centri. In altre parole, avendo inserito la guida alla sicurezza dell'operatore nell'app, il costo per candidato sta diminuendo, offrendo ai centri di formazione IPAF un risparmio di 2,50 GBP per delegato in caso di passaggio al digitale e il costo dei corsi più basso degli ultimi sette anni".

Nel discorso inaugurale di insediamento nel ruolo di presidente IPAF, Karin Nars ha commentato: "Dopo un biennio difficile, il mondo sta affrontando una nuova sfida, di cui nessuno può prevedere le ripercussioni. Pertanto, dovremmo essere orgogliosi della nostra natura di organizzazione globale alle prese con la promozione della sicurezza e cooperazione.

"Il nostro scopo, sin dall'inizio, è stato consentire agli operatori in quota di tornare a casa dalla propria famiglia alla fine di ogni giornata. La nostra mission ci spinge a collaborare e fare la differenza anche oltre il nostro settore. IPAF continuerà a perseguire una maggiore digitalizzazione, in particolare nuovi metodi per di condivisione delle conoscenze e informazioni.

"La pandemia ha evidenziato l'importanza di una forte presenza digitale e della creazione di processi digitali che spaziano dalla formazione e dall'eLearning fino alle modalità di interazione con i partner. Questo lavoro include l'ulteriore sviluppo dell'app ePAL, uno strumento prezioso per l'interazione con gli operatori delle macchine attraverso importanti messaggi di sicurezza.

"Il sistema di segnalazione degli incidenti può ricevere informazioni da diversi Paesi e lingue. Grazie al collegamento diretto, eseguito tramite l'app ePAL sul dispositivo mobile di un operatore, possiamo concentrarci ancora di più sulla segnalazione degli incidenti mancati e sulla prevenzione degli eventi gravi. Penso si tratti di un eccellente esempio del modo in cui sfruttare i dati per aumentare la consapevolezza delle pratiche di lavoro a rischio di sicurezza. La sicurezza è un lavoro congiunto basato sul rispetto e sull'apertura: dovremmo ascoltare chiunque intenda migliorarla.

"Sono particolarmente orgogliosa di essere la prima donna eletta presidente di IPAF. Mio padre, Lasse Godenhielm, che ha ricoperto il ruolo di presidente IPAF all'inizio del millennio, mi ha sempre incoraggiata a perseguire i miei sogni e a lavorare sodo. Non ho mai dubitato di poter raggiungere i miei sogni solo in quanto donna. Per questo motivo, ogni giovane donna che intenda lavorare nel nostro settore dovrebbe ricevere una possibilità e il sostegno necessario. Credo che IPAF si trovi in una posizione ottimale per la promozione delle pari opportunità: intendo usare la mia voce di presidente per promuovere tale programma".

● La relazione annuale IPAF 2021 è stata pubblicata in coincidenza con l'AGM ed è disponibile per la lettura o come download digitale all'indirizzo www.ipaf.org/annual-report

Altre notizie che potrebbero interessarti