A dispetto dall'incertezza globale, ci sono ancora possibilità di crescita per il settore dell'accesso aereo

Murray Pollok, Managing Editor of International Rental News, IPAF Summit 2019, Dubai

A prescindere dall'incertezza globale predominante e da un probabile rallentamento dell'economia si prevede un futuro solido per il settore dell'accesso aereo, secondo vari oratori di rilievo al recente Summit della International Powered Access Federation (IPAF), svoltosi per la prima volta a Dubai, EAU, il 6 di marzo. 

Nella sessione mattutina del Summit, Murray Pollok, Caporedattore di International Rental News, ha presentato alcuni risultati preliminari inclusi nel rapporto Mercato globale del noleggio per l'accesso aereo IPAF del 2019 di prossima pubblicazione. Ha menzionato che negli USA il settore edilizio è solido ma il prodotto interno lordo relativo rallenta; in Europa la crescita nel settore edilizio è del 2% circa per 2019-21 con tendenza al rallentamento; in Medio Oriente l'edilizia si sta riprendendo e rafforzando.

Ha aggiunto che le vendite di macchine a livello mondiale sono a un massimo storico e non sono previsti rallentamenti. Anche l'Europa è solida ma rimane sotto il picco del 2007 “e ciò potrebbe non essere un fatto negativo”. Le vendite di macchine in Nord America sono buone e in crescita, ma le previsioni sono un po' ottimistiche, ha commentato. La Cina ha avuto una buona crescita nelle vendite di macchine, anche se nettamente inferiore al periodo dello stimolo economico intorno al 2010, ma sembra “salutare e sostenibile” e meno esposta a crisi che all'epoca dello stimolo statale.

Il noleggio è in crescita a un passo che supera la crescita del prodotto interno lordo e del settore edilizio in generale, ha concluso Murray Pollok, aggiungendo che la percentuale del noleggio è in aumento anche in mercati maturi come il Nord America, stando alle cifre dell'Associazione americana per il noleggio (ARA). Più di metà di tutte le macchine in uso nell'edilizia negli USA è a noleggio, e come in Europa, la tendenza è verso un'economia di condivisione.

In Europa i temi di sostenibilità ed ecologia sono particolarmente sentiti, ha detto; l'Associazione europea per il noleggio (ERA) ha notato questa tendenza e ha condotto un sondaggio sul noleggio per provarne i benefici a livello di riduzione dell'impatto ambientale delle aziende, ha sottolineato.

Riassumendo le sue dichiarazioni: “Tutto ciò indica che stiamo attraversando un momento molto positivo per i costruttori. I livelli di investimento attuali sono previsti per i prossimi cinque anni, ciò si deve in parte anche a un mercato del ricambio in piena espansione. La Cina è in forte crescita, ma alcuni interessati richiamano alla cautela con le strategie di investimento, poiché ritengono che le previsioni siano troppo ottimistiche.”

IPAF collabora ogni anno con DuckerFrontier per creare rapporti esclusivi sul mercato globale del noleggio: l'anteprima di quest'anno per i dati dell'analisi del 2018 indica che il mercato europeo avrà una buona crescita media del 6% circa con i paesi dell'Europa meridionale inclusi nello studio in crescita di un 10%; Germania, Francia, Italia e Paesi Bassi introno al 5-10%, e una crescita moderata solo nei paesi nordici a causa della pressione dei costi, con la crescita nel Regno Unito in calo su 1-2%, a causa delle incertezze su Brexit. L'espansione del parco macchine USA è del 7% circa, con entrate in crescita al 10% e previsioni simili per il 2019-20, anche se l'incertezza è in aumento.

Aggiungendo un'interessante prospettiva geografica, Erhan Acar, Amministratore Delegato dell'azienda di noleggio turca Rent Rise, ha parlato dell'impatto delle nuove normative di salute e sicurezza sul posto di lavoro nel sensibilizzare gli operatori verso le PLE in Turchia e paesi limitrofi. Una maggiore produttività e un accento sulla promozione del modello del noleggio ha generato una forte espansione annuale dei mercati del noleggio, ha dichiarato. La Turchia è anche un'ottima piattaforma per investimenti in paesi limitrofi, ha aggiunto, in particolare in Eurasia e Nord Africa, anche se l'instabilità politica in Siria e Iraq rimangono un freno sugli investimenti internazionali.

Il parco macchine è cresciuto ma al momento si è stabilizzato, ha detto, anche se le nuove normative dovrebbero incentivare gli investimenti, con un aumento pari a un 20% previsto per i prossimi cinque anni. Se si rapporta il parco macchine turco di PLE alla popolazione come metodologia adottata nei rapporti sul noleggio IPAF/DuckerFrontier, si ottiene "una buona indicazione del potenziale di crescita del mercato,”.

I tassi di utilizzo sono comparativamente alti in Turchia e le macchine più diffuse sono del tipo elettrico a pantografo, anche se si prevede che la percentuale di sollevatori a braccio aumenterà nei prossimi anni. Anche progetti di grandi dimensioni spingono la domanda di noleggio e formazione, tra questi il nuovo aeroporto di Istanbul (progetto premiato agli IAPA-2018), la raffineria Socar Star e la centrale nucleare Akkuyu.

Le imprese edilizie e le aziende di noleggio macchinari turche sono attive in paesi come Georgia, Kazakistan, nord Iraq, Afghanistan e più lontani come il Paraguay, una tendenza che si ritiene continuerà in futuro. Sono sorte alcune difficoltà quando si è tentato di convincere i funzionari del governo turco a riconoscere i corsi di formazione certificata come i corsi per operatore IPAF, ma l'Associazione turca per il noleggio sta lavorando in tal senso, ha dichiarato, e da piccole quantità di tessere PAL IPAF rilasciate in Turchia, negli ultimi anni le cifre sono “cresciute notevolmente” e continuano ad aumentare.

Offrendo la prospettiva di un'agenzia di noleggio presente da molti anni su uno dei mercati dell'accesso aereo più maturi, Peter Schrader, Amministratore Delegato e COO di Zeppelin Rentals, ha spiegato come la sua azienda è cresciuta, in particolare dagli anni '50, attraverso il noleggio macchine ed è divenuta la principale concessionaria Caterpillar per la Germania.

Ha dichiarato che negli ultimi 15 anni Zeppelin Rentals si è allontanata dall'edilizia come settore principale, e ha creato un modello commerciale più sostenibile ed equilibrato che ha offerto maggiore flessibilità, in particolare durante la recessione del 2008. La nuova gamma di servizi tra cui pianificazione, preparazione cantieri, movimento terra, installazione e messa in servizio, oltre a soluzioni per cantieri, sono ora elementi fondamentali dell'offerta di noleggio; i mercati di base includono infrastruttura, industria, logistica, manutenzione pubblica ed eventi.

Questa diversificazione ha aperto numerose possibilità commerciali interconnesse, ha sottolineato, anche se ha ammesso che la frammentazione del mercato in Germania con “poche multinazionali vere” offre possibilità di crescita che non esisterebbero in altri mercati come Regno Unito o USA. Anche se al momento le PLE costituiscono solo una piccola percentuale del parco macchine globale, Zeppelin prevede di investire nelle PLE, ha concluso. “È essenziale per diventare dei veri "specialisti del generico"!”

Il pannello di discussione pomeridiano ha anche trattato l'evoluzione del mercato, questa volta negli EAU e nella regione circostante, e ha esaminato come sfruttare la tecnologia digitale per creare depositi di noleggio futuristici, e se il mercato nel Medio Oriente fosse realmente pronto per questo approccio.

David King, Amministratore Delegato di Manlift Group, ha detto: “Manlift ha utilizzato le tecniche Lean per operare in modo intelligente e sicuro, ma sta anche considerando nuove tecnologie, tra cui telematica e nuove fonti di energia; chi visiterà il deposito qui a Dubai potrà vedere alcune di queste iniziative futuristiche in azione.”

Alexis Potter, Direttore Regionale, EAU e Oman, e Direttore Commerciale di Rapid Access Medio Oriente e Internazionale, ha aggiunto: “Expo2020 si è dimostrato un'opportunità enorme. La collaborazione con clienti del settore aerospaziale ci ha insegnato molto su elementi come la telematica, prevenzione accessi non autorizzati e altre tecnologie di quel tipo.”

Ha anche citato le tecniche Lean e la domanda di fonti di energia alternative per le macchine, “che portano a un rapporto più transazionale ma sempre con la sicurezza in primo piano”. Ha dichiarato che il mercato del noleggio di PLE negli EAU era “pronto per il 2020 e gli anni a venire”.

Nick Selley, Direttore del sviluppo commerciale del gruppo AFI-Uplift, ha messo leggermente in dubbio tale dichiarazione: “Il mercato negli EAU è già maturo? Al momento, dubito che lo sia. Che dire di altre tecnologie che potrebbero migliorare la sicurezza? Le protezioni secondarie vengono usate, ma dovrebbero essere rese obbligatorie? Il mercato è pronto per tecnologie come la telematica, ma sono commercialmente giustificate? Nel Regno Unito lo sono, e le useremmo anche qui, ma ho i miei dubbi che il mercato sia già pronto.”

Dean Jones, Direttore Generale di AJI Heavy Equipment Rental, ha ribattuto: “In qualità di azienda di noleggio ultima arrivata in questa famiglia, noi utilizziamo solo macchine nuove di zecca, e abbiamo usato protezioni secondarie, telematica ecc fin dai nostri inizi nel 2016. Anche noi operiamo solo negli EAU in quanto azienda con una sola sede e 400 unità circa, quindi speriamo di poter offrire una prospettiva differente.

“I nostri clienti pretendono sicurezza; in cinque anni l'evoluzione è stata enorme e noi dobbiamo garantire che le macchine siano sicure, conformi, dotate di protezioni secondarie, e che chiunque le usi possieda un certificato IPAF.”

Quindi, rispondendo alle domande di un costruttore nella platea, ha aggiunto: “Noi osserviamo Dubai mentre diventa una città più completa, dove l'enfasi sta passando dalla costruzione e dai sollevatori diesel agli interventi di manutenzione e ripristino, quindi stiamo testimoniando una crescita reale nella domanda di piattaforme elettriche a pantografo.”

Per altre foto, cercare il termine “IPAF” su www.flickr.com e per copie delle presentazioni dei relatori in formato pdf recarsi su www.ipaf.org/summit-presentations

Altre notizie che potrebbero interessarti

  • Il team presidenziale è stato confermato da IPAF, con Norty Turner di United Rentals ufficialmente investito durante l’AGM (Assemblea Generale) della Federazione 2020, che si è tenuta per la prima volta in videoconferenza il 23 aprile a causa della pandemia di coronavirus in corso. Tre nuovi membri del consiglio di amministrazione, già nominati nel 2019, sono stati confermati anche dall’AGM.

  • Tieniti informato sugli ultimi sviluppi di COVID-19. Segui i consigli forniti dal proprio fornitore di assistenza sanitaria, dall'autorità sanitaria pubblica nazionale e locale o dal datore di lavoro su come proteggere se stessi e gli altri da COVID-19. Le autorità nazionali e locali disporranno delle informazioni più aggiornate sul fatto che COVID-19 si stia diffondendo nella tua zona. Sono nella posizione migliore per consigliare su ciò che le persone nella tua zona dovrebbero fare per proteggersi.

    Apprezziamo il tuo supporto durante questo periodo e ti chiediamo di visitare regolarmente www.ipaf.org/covid19 per aggiornamenti da IPAF. Vi preghiamo di contattarci a info@ipaf.org o al vostro ufficio IPAF più vicino per qualsiasi domanda al riguardo.